Dieci grandi progetti made in Italy di prevenzione digitale ai nastri di partenza. La presentazione ufficiale dei candidati alla quarta edizione del Premio eHealth4all è prevista mercoledì 30 settembre a Roma Nord alla Facoltà di Medicina e Psicologia dell’Università la Sapienza in via di Grottarossa, Aula 2, ore 15.

A partire dal 2013 nelle tre precedenti edizioni si sono viste realizzazioni di varia tipologia: app, collegamenti in rete, giochi formativi, robot, rilevatori di inquinanti, percorsi di assistenza informatizzati. Questa volta, da tutta Italia, arrivano ulteriori novità: un grande impatto della telemedicina, app per gestire la malattia da virus Covid-19 ed arginare i contagi, device intelligenti per la riabilitazione, strumenti per il dialogo tra cittadino e Pubblica amministrazione. E tanto altro. L’elenco dei finalisti è nella cartella allegata: verranno monitorati per un anno e giudicati alla fine da un Comitato scientifico di grandi personalità del mondo della ricerca, della formazione, della comunicazione che ne testeranno realizzabilità, accessibilità, potenza di impatto, valore aggiunto per la persona.

Promosso da ClubTi Milano, CDTI Roma, AICA, Assintel e Distretto Produttibo dell’Informatica della Regione Puglia, l’evento sarà presentato dal professor Luciano De Biase, Direttore della Cattedra di Cardiologia del Policlinico Umberto I, e dal Preside di Medicina della Sapienza Fabio Lucidi. Tra gli ospiti, Massimo Di Virgilio (CDTI Roma) approfondirà il rapporto tra industria informatica e sanità digitale, Alessandro Turetta (ClubTi Milano) sottolineerà le peculiarità del progetto eHealth4all, Mauro Grigioni dell’Istituto Superiore di Sanità parlerà di tecnologie informatiche a contrasto della pandemia da Covid-19 ed Andrea Laghi, la Sapienza, di intelligenza artificiale ed imaging. L’incontro è anche fruibile in streaming sulla piattaforma Google Meet

Lascia un commento